Il primo settembre del 1939, con l’invasione tedesca della Polonia, inizia il più grande conflitto di tutti i tempi: la seconda guerra mondiale. In Germania, sfruttando il malcontento seguito alla sconfitta nella prima guerra mondiale, Adolf Hitler sale al potere nel 1933. Il cancelliere tedesco attua subito una politica di riarmo, con lo scopo di ricostituire l’impero perso nella prima guerra mondiale. Nel marzo del 1938 la Germania si annette l’Austria. Alla Conferenza di Monaco, nel settembre dello stesso anno, Francia e Gran Bretagna assecondano le pretese territoriali del dittatore tedesco sulle regioni cecoslovacche abitate dai sudeti, popolazione di origine tedesca.

Nel maggio del 1939 Hitler firma con l’Italia il patto d’Acciaio, col quale le due nazioni si promettono aiuto in caso di guerra. Il Patto diventerà un’alleanza tripartita nel 1940, con l’adesione del Giappone. Il 23 agosto del 1939, Hitler si accorda con l’Unione Sovietica di Stalin, stipulando un trattato di non aggressione. Contemporaneamente viene firmato un protocollo segreto, col quale le due nazioni decidono di spartirsi la Polonia. Forte di questi accordi, il 1 settembre del 1939, la Germania invade la Polonia. Gran Bretagna e Francia, alleate della Polonia, dichiarano guerra alla Germania il 3 settembre. ’Italia non è ancora pronta ad entrare nel conflitto, ma il 10 giugno del 1940, politicamente isolato da Francia e Inghilterra, Mussolini entra in guerra a fianco dei tedeschi. Nel dicembre ‘41, i giapponesi attaccano il porto statunitense di Pearl Harbour. Gli USA entrano in guerra. Ora si combatte in tutto il mondo. Questo è l’inizio di un conflitto destinato a lasciare sul campo quasi 50 milioni di morti.

Come in OVO
* required fields

By proceeding with the registration I declare I have read and accepted the

Come in OVO
OR
SIGN UP
  •   Forgot your password?
Reset your password