LA RIVOLUZIONE FRANCESE
Luglio 1789. Esasperato dalla miseria e dalla mancanza di cibo, il popolo di Parigi insorge. È l’inizio della Rivoluzione francese, che porterà alla fine della Monarchia. La società francese del XVIII secolo è divisa in 3 classi sociali dette Stati: il clero, la nobiltà e il Terzo Stato, composto da borghesi e contadini. Il Paese è retto da una monarchia assoluta. Nobili e clero sono esentati dal pagare le tasse. Tutto il peso dell’erario grava sulle spalle del Terzo Stato.

Commercianti e professionisti, che compongono la borghesia, sono sul piede di guerra: esclusi dalla politica, esigono più libertà e meno tasse. I contadini, infine, sono schiacciati dagli aumenti dei prezzi e dall’indigenza. Nel 1789 la Francia è ormai alla bancarotta. Invece che essere investito nell’economia del Paese, il denaro dello Stato viene utilizzato per finanziare i lussi della corte di Versailles. Migliaia di francesi muoiono di fame. Re Luigi XVI non è in grado di trovare una soluzione. È inesperto ed è isolato dai complotti dei nobili che vedono nella crisi l’occasione per conquistare maggiore potere.

Il 5 maggio 1789 il re decide dunque di riunire gli Stati Generali, la riunione dei delegati dei 3 Stati, per trovare una soluzione. Per le decisioni ogni Stato ha a disposizione 1 voto. Nonostante il Terzo Stato rappresenti il 98% della popolazione francese, è sempre in minoranza perché nobiltà e clero fanno fronte comune. Il 17 giugno i rappresentanti del Terzo Stato abbandonano gli Stati Generali. Si raccolgono in un’assemblea a parte, che chiamano Assemblea Nazionale. Giurano solennemente di restare compatti per rovesciare la Monarchia e creare una Costituzione repubblicana.

Il re ordina di sciogliere l’Assemblea. A Parigi scoppia una rivolta che si allarga a tutta la Francia. Il 14 luglio 1789 il popolo assalta e conquista la prigione della Bastiglia, simbolo della Monarchia. Luigi XVI è impotente, i rivoluzionari conquistano il potere. Tra i rivoluzionari ci sono 2 correnti: i moderati, disposti ad accordi con il re, e i radicali, intenzionati ad abbattere la monarchia. Quest’ultimi, detti Giacobini, sono guidati da Maximilien de Robespierre, avvocato di famiglia borghese.

Nel 1792 i Giacobini conquistano la maggioranza dell’Assemblea, destituiscono il re e proclamano la Repubblica. Il 21 gennaio 1793 Luigi XVI viene ghigliottinato. I rivoluzionari concedono ai francesi molte libertà e diritti, ma non riescono a risolvere la crisi economica in cui il Paese versa. Le riforme economiche che via via vengono introdotte o accontentano il popolo o accontentano la borghesia. Il malcontento sfocia in nuove rivolte e per reazione, il governo di Robespierre diventa dittatoriale: chiunque si opponga viene giustiziato. È il Terrore.

Nel luglio 1794 Robespierre perde la maggioranza in Assemblea e viene condannato a morte. S’instaura un parlamento moderato che però non riesce a dare stabilità al Paese. Il 9 novembre 1799 l’ufficiale Napoleone Bonaparte non ha difficoltà a prendere il potere con un colpo di Stato. I rivoluzionari sono costretti a ritirarsi. Inizia l’era napoleonica.
RELATED
LA CRISI DI SUEZ
IL MASSACRO DI MONACO
TANGENTOPOLI (MANI PULITE)
LA GUERRA CIVILE SPAGNOLA
LA DITTATURA ARGENTINA, 1976-1983
LA PRIMA GUERRA MONDIALE
IL DISASTRO DELLO TSUNAMI DEL 2004
LA RIFORMA PROTESTANTE
MARIA ANTONIETTA
LE PRIME DINASTIE CINESI
LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE
INVASIONE SOVIETICA DELL'AFGHANISTAN
PRIMO IMPERATORE CINESE E DINASTIA QIN
LA DISTRUZIONE DI POMPEI
YALTA E POTSDAM: IL NUOVO ORDINE MONDIALE
LA SECONDA GUERRA MONDIALE
IL DISASTRO DEL VAJONT
LE CINQUE GIORNATE DI MILANO
IL GOLPE DEI COLONNELLI IN GRECIA
LA PERESTROJKA
PRIMAVERA DI PRAGA
LA MARCIA DI TIAN'ANMEN
IL SESSANTOTTO
LA GUERRA IN JUGOSLAVIA
IL PROIBIZIONISMO NEGLI STATI UNITI
1956: CARRI ARMATI A BUDAPEST
LA GUERRA DEL KOSOVO
NATO
L'AFFAIRE DREYFUS
LO SCOPPIO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
I RE DI ROMA
LA SPEDIZIONE DEI MILLE
IRREDENTISMO RISORGIMENTALE
LA NASCITA DELLO STATO DI ISRAELE
I FRATELLI MONTGOLFIER
L'ASCESA DEL NAZISMO
LA CRISI ARGENTINA DEL 2001
LA RIVOLUZIONE MESSICANA
GLI ACCORDI DI PLOMBIERES
LA GUERRA DI TROIA
LO SCANDALO DI ABU GHRAIB
LA RIVOLUZIONE IRANIANA
I MOTI DEL '48
LA BRECCIA DI PORTA PIA
LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO
NASCITA DEGLI EMIRATI ARABI UNITI
L'EDITTO DI COSTANTINO
LO SCISMA D'ORIENTE
LA NASCITA DELLE NAZIONI UNITE
LA PRIMA GUERRA D'INDIPENDENZA
LA BATTAGLIA DI AUSTERLITZ
LA GUERRA DELLE FALKLANDS
LA PRIMA INTIFADA
IL CROLLO DELLA BORSA DI WALL STREET
LA SCOPERTA DELL'AMERICA
LO SCOPPIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
11 SETTEMBRE 2001
LA PRIMA GUERRA DEL GOLFO
IL DISASTRO DI CHERNOBYL
CHARLES MAURICE DE TALLEYRAND-PÉRIGORD
LA GUERRA DEL VIETNAM
LA COSTRUZIONE DEL CANALE DI SUEZ
APARTHEID
HIROSHIMA E NAGASAKI
LA BATTAGLIA DI POITIERS
LA TERZA GUERRA D'INDIPENDENZA
LA GUERRA DEI SEI GIORNI
IL CONGRESSO DI VIENNA
LA FONDAZIONE DELLA COMUNITÀ ECONOMICA EUROPEA
IL RATTO DELLE SABINE
IL NAUFRAGIO DEL TITANIC
MAO PROCLAMA LA REPUBBLICA CINESE
IL TRATTATO DI VERSAILLES
LA QUESTIONE DI TAIWAN
LA BATTAGLIA DI HASTINGS
LA SECONDA GUERRA D'INDIPENDENZA
LA CRISI DEI MISSILI DI CUBA
LA GUERRA FREDDA
LO SBARCO IN NORMANDIA
LA PRIMA DISCESA SULLA LUNA
Come in OVO
Privacy
Come in OVO
OR
SIGN UP
  •   Forgot your password?
Reset your password